[Versione Grafica]

A.IR. Autoservizi Irpini S.p.A. con Socio Unico


Menu Principale

[Presentazione] [Mission] [Carta dei Servizi] [Società controllate] [Impegno nel sociale] [Certificazioni] [Extraurbano] [Funicolare] [Parcheggi] [Noleggio] [Informazioni generali] [Turismo accessibile] [Scrivi]



Presentazione

La neocostituita società continua l’attività di gestione del sistema di trasporto della provincia di Avellino mediante autolinee di carattere extraurbano.
Essa assicura il collegamento del capoluogo irpino con 96 comuni della provincia di Avellino, con Napoli, Benevento, Caserta, Salerno – Università di Fisciano (linee interprovinciali), con Roma e Foggia (linee interregionali) oltre che di Mercogliano con Montevergine mediante un impianto a fune tra i più importanti in Europa. Ha impianti in Avellino (Pianodardine), Torelli di Mercogliano, Ariano Irpino e Grottaminarda.

Si propone di offrire un servizio che corrisponda alla domanda di trasporto ed alle diverse esigenze di mobilità assicurando il necessario collegamento tra realtà dell’entroterra e centri commerciali, industriali e direzionali della regione Campania; inoltre, attraverso il rinnovamento del proprio parco autobus, si prepara a far fronte alla crescente richiesta di turismo su gomma. Azienda giovane e dinamica, l’A.IR. guarda al mercato in un’ottica competitiva, all’insegna dell’efficienza e della qualità dei servizi, perseguendo ambizioni di sviluppo ed espansione anche al di fuori dell’ambito locale.


Mission

La qualità della vita della comunità
Nel nostro agire quotidiano dobbiamo sempre tenere presente l’aspirazione al miglioramento della qualità della vita di chi vive e si muove all’interno del nostro territorio.

Crescita professionale
Vogliamo che ogni persona, all’interno della nostra organizzazione, abbia la possibilità di realizzare se stessa attraverso un percorso continuo di crescita professionale.

Etica, trasparenza e lealtà
Vogliamo improntare la nostra attività interna ed esterna al rispetto dei principi di legalità, trasparenza, correttezza e lealtà.

Ricerca continua dell’eccellenza
Vogliamo che ognuno di noi sia sempre aperto al cambiamento, sia pronto a mettersi in discussione e guardi sempre oltre, alla ricerca di migliori soluzioni.


Carta dei Servizi

La Carta della Mobilità viene redatta sulla base di un percorso regolato da disposizioni normative e rappresenta un prezioso strumento di “navigazione” all'interno della realtà e dei servizi A.IR. Autoservizi Irpini S.p.A. con Socio Unico
Il quadro normativo di riferimento per l'applicazione della Carta della Mobilità è costituito dai seguenti provvedimenti:


Società controllate

L'obiettivo che si propone di raggiungere è quello ultimo dell'integrazione del trasporto con servizi complementari (sala d'attesa, parcheggio, custodia bagagli, sportello clienti...) al fine di aumentare la qualità offerta ai propri clienti.

La creazione dell'A.IR. Comunication Marketing (società nata dalla collaborazione tra l'A.IR. S.p.A. e la Società Sportiva Felice Scandone in concomitanza con la sponsorizzazione della squadra di basket) per l'instaurarsi altresì di un rapporto interattivo e continuativo con la propria clientela; la realizzazione della piattaforma MOSES (MObility decision Support EService) ovvero di un sistema informatico per l'erogazione di servizi su piattaforma multicanale (portale pubblico, servizi di messaggistica SMS, Call Center integrato con servizi IVR, WAP...); la costituzione dell'A.IR. Mobility Solutions (società consortile tra A.IR. Autoservizi Irpini S.p.A. con Socio Unico ed Italdata - azienda del gruppo Siemens Business Services) per la fornitura di soluzioni e servizi ad alta tecnologia per le aziende di gestione della mobilità; l'acquisizione dell'azienda urbana C.T.I.-ATI S.p.A. (per fornire un servizio unico di mobilità nel bacino di Avellino sfruttando possibili sinergie) e dell'Autostazione di Avellino (rendendo possibile servizi aggiuntivi al mero trasporto); sono alcuni esempi dell'attività dell'azienda nel perseguimento di tale obiettivo.

Ed è questa la chiave di lettura anche dell'attuale decisione riguardante la centralizzazione di tutte le attività aziendali presso un unico polo (Pianodardine - Avellino). Presso di esso convergono diversi reparti/aree aziendali che possono, così, interfacciarsi efficacemente tra di loro senza alcun vincolo spazio - temporale. Tale scelta, oltre che essere legata ad un obiettivo di riduzione di costi e, conseguentemente, un incremento dell'efficienza aziendale, è il presupposto base per la razionalizzazione dell'intera gestione; premessa per un miglioramento quali - quantitativo delle performances aziendali.


Impegno nel sociale

Di qui l’impegno a sponsorizzare la squadra di Basket di Avellino e la squadra di calcio dell'U.S. Avellino, a contribuire all’attività sportiva di scuderie di Auto, Moto e Kart, a consentire la partecipazione di un atleta locale ai Campionati mondiali di Powerlifting (sollevamento pesi), a patrocinare il Meeting Internazionale di Atletica organizzato dal Coni di Avellino, a sostenere l’attività delle Scuole di Basket della S.S. Felice Scandone, a diffondere la cultura della prevenzione e della sicurezza affiancando l’ACI di Avellino in campagne sulla Mobilità.

Nel sociale fornisce il servizio di trasporto degli emodializzati, di concerto con l’Ospedale Moscati di Avellino, ed ha assicurato il sostegno al Comune di Avellino per attività promozionali correlate alle "Domeniche ecologiche" ed alla raccolta differenziata; per le attività culturali e ricreative, ha sponsorizzato varie manifestazioni e rassegne svolte in Avellino e provincia, ha patrocinato Convegni scientifici, sostiene il Teatro "Carlo Gesualdo" di Avellino dall'inizio della sua attività, ha avviato iniziative musicali, a sfondo benefico, quali "Le quattro stagioni dell'A.IR.".


Certificazioni

Già da tempo, infatti, l'A.IR. Autoservizi Irpini S.p.A. con Socio Unico ha riconosciuto la necessità di stabilire e mantenere un programma di garanzia della qualità per la pianificazione e il controllo di tutte le attività aventi influenza sulla qualità.
Attraverso il mantenimento di un sistema di qualità, l'A.IR. Autoservizi Irpini S.p.A. con Socio Unico ha inteso proseguire l'obiettivo di offrire servizi che soddisfino le esigenze, gli impieghi e gli altri scopi per i quali sono offerti, che rispondono alle aspettative degli utenti, che siano conformi alle Norme e alle specifiche applicabili, che siano realizzati con processi rispettosi delle vigenti norme di Legge in materia di sicurezza. L'A.IR. Autoservizi Irpini S.p.A. con Socio Unico ha quindi introdotto al proprio interno, un Sistema Gestione Qualità.

Con questo sistema, l'A.IR. Autoservizi Irpini S.p.A. con Socio Unico vuole dare a tutta la clientela la sicurezza che tutti i suoi servizi siano eseguite in regime di qualità.


Extraurbano

Le autolinee extraurbane mettono in collegamento il capoluogo irpino con Napoli, Benevento, Salerno – Università di Fisciano, Caserta, Roma, Foggia, Sora, Frosinone, Roma, Civitavecchia, L'Aquila, Teramo, S.Egidio L.V., San Benedetto del Tronto, Ancona, Rimini, Albano T., Padova, Mestre, Venezia, Sanremo e Trieste. Il servizio è organizzato in quattro stabilimenti di produzione, che gestiscono anche la manutenzione ordinaria delle vetture.

Ogni giorno sono in servizio più di 200 vetture seguite e controllate 24 ore su 24 dalla centrale operativa. Gli operatori di questa centrale sono in costante contatto con i capolinea, gli stabilimenti e, in caso di necessità, con gli autisti. Compito della centrale è monitorare gli orari, le frequenze ed i chilometri percorsi, ma anche intervenire in caso di ritardi, deviazioni o altri guasti che possono causare problemi alla circolazione. L’obiettivo è offrire ai cittadini un servizio affidabile ed efficiente.


Funicolare

Tariffa del percorso: € 4,00 andata e ritorno
Per le comitive superiori alle 30 unità il costo del biglietto (A/R) è di € 3,00 a persona.

CENNI STORICI
L’idea di realizzare una vettura a trazione funicolare viaggiante su di un tracciato che collegasse Mercogliano con Montevergine fu dell’abate Guglielmo De Cesare che lo riteneva il mezzo più idoneo, e per visitare il monastero di Mamma Schiavona e per godere della lussureggiante natura paesaggistica. Tale opera nel 1882 giunse già ai due terzi del suo compimento ma tardò nell’ultimazione a causa del susseguirsi di eventi bellici e non.

Bisogna aspettare il 1926 quando il successore dell’abate De Cesare, don Ramiro, costituì una società denominata “Partenion” che il 25 aprile dello stesso anno dette inizio ai lavori per la costruzione della stazione di partenza. Nel 1929 tale società venne rilevata interamente dalla Comunità Benedettina che sotto la denominazione di Società Immobiliare Irpina (S.I.I.) ottenne la concessione cinquantennale per l’esercizio dell’impianto con decorrenza 17 luglio 1931. Il 23 giugno 1956 l’abate Anselmo Tranfaglia inaugurò la funicolare. Ancor prima della scadenza della concessione, nel novembre del 1973, il Ministero dei Trasporti dispose la chiusura dell’esercizio a causa del sempre più evidente deterioramento della struttura.

Gli alti costi di gestione fecero sì che nei primi mesi del 1976 ci fu il trasferimento della concessione dell’esercizio dalla S.I.I. alla Filovia Atripalda-Avellino-Mercogliano, Azienda Trasporti in pubblica gestione regionale di Avellino che chiuse per lavori l’impianto fino al 23 maggio 1981. Allo scadere della convenzione cinquantennale, la Regione Campania acquistò la società (che nel contempo aveva assunto la denominazione di S.P.A. Funicolare Montevergine) nella veste di Consorzio Servizi Pubblici di Trasporto Urbano ed Extraurbano di Avellino e successivamente, con delibera 6810 del primo ottobre 1986, affidò alla stessa la gestione delle aziende del settore, compresa la funicolare. Il 16 gennaio 1988 la Regione stabilì l’unificazione dell’Azienda Funicolare (che cessò la propria autonoma attività) con quella dei servizi extraurbani. Tutt’ora l’impianto rappresenta il fiore all’occhiello dell’azienda A.IR. Autoservizi Irpini S.p.A. con Socio Unico

IMPIANTO
L’impianto è una funicolare a vai e vieni, dotata di 2 vetture ciascuna delle quali della capacità di 85 persone con scambio centrale ed unica via di corsa, con unica fune traente superiore. Il percorso complessivo è lungo 1669,25 metri ed il tempo di percorrenza complessivo è di soli 7 minuti. La vettura raggiunge un’inclinazione che va dai 43° di minima pendenza ai 64° di massima, mentre da ferma lo è solo di 20°.

CARATTERISTICHE TECNICHE


Parcheggi

Il parcheggio della stazione della Funicolare garantisce la massima tranquillità e sicurezza grazie ad un sistema semiautomatico di controllo degli accessi con ritiro del biglietto all'ingresso e pagamento al personale addetto alla biglietteria in uscita.


Noleggio

Il servizio in questione viene esercitato per enti pubblici e privati, associazioni, istituti scolastici di ogni ordine e grado, privati che intendono viaggiare in regime di sicurezza, affidabilità e professionalità, per esigenze occasionali o pragrammate, con autobus dell'A.IR. S.p.A.
A tal fine, l'Azienda assicura la pluriennale esperienza dei propri autisti, garantendo un servizio di massima professionalità e sicurezza, che viene effettuato con autobus di gran turismo, muniti di tutti i confort, che hanno diversa capacità da 50 a 78 di posti a sedere per trasporto passeggeri.

Il servizio viene effettuato su richiesta della clientela e previo accettazione di apposito preventivo. A tale scopo, la richesta di noleggio deve contenere la/e data/e in cui si delibera venga effettuato il servizio, la durata, la/e località di partenza e di destinazione, l'orario di partenza e quello di rientro ed il numero dei componenti il gruppo.


Informazioni generali

Il NORME GENERALI DI TRASPORTO
É fatto obbligo ai passeggeri del Servizio di trasporto pubblico Urbano, Suburbano ed Extraurbano di attenersi scrupolosamente al rispetto delle seguenti norme, emanate per la sicurezza e regolarità del trasporto, ed alle previsioni dettate dal regolamento di trasporto.

Art. 01 - ACCESSO AGLI AUTOBUS
- L’accesso agli autobus è consentito previo acquisto di un regolare documento di viaggio presso uno dei punti vendita autorizzati
- Biglietti, abbonamenti e qualsiasi altro documento di viaggio devono essere esibiti a richiesta del Personale di A.IR. S.p.A. autorizzato alla verifica
- La salita e la discesa dall’autobus è consentita esclusivamente in corrispondenza delle fermate poste lungo i percorsi delle varie linee
- La fermata è a richiesta, e, pertanto, è d’obbligo segnalare con chiarezza e per tempo l’intenzione di salire nel veicolo
- La salita deve avvenire esclusivamente dalla/e porta/e prescritta/e.

Art. 02 - COMPORTAMENTO DEI VIAGGIATORI

2.1. Alla salita:
- tutte le fermate sono a richiesta ed è obbligatorio segnalare con chiarezza e per tempo l’intenzione di salire nel veicolo;
- non è consentito salire fuori fermata o quando la vettura è in movimento;
- la salita deve avvenire esclusivamente dalla/e porta/e prescritta/e;
- non è consentito insudiciare e/o danneggiare le attrezzature di terra (paline/pensiline).

2.2. Durante il viaggio:
- non è consentito salire o scendere quando la vettura è in marcia o comunque aggrapparsi all’esterno delle vetture;
- vige il divieto di fumo in vettura ai sensi della Legge n. 584 del 11.11.1975 e successive modificazioni;
- non è consentito salire e scendere dalla vettura da una porta diversa da quella prescritta;
- é vietato salire sui mezzi di trasporto senza regolare biglietto o abbonamento o altro documento che ne autorizza la circolazione;
- é fatto divieto occupare più di un posto a sedere e ingombrare in qualsiasi modo gli spazi riservati alle uscite e quelli vicino alle macchine obliteratrici per facilitarne la timbratura del biglietto;
- i viaggiatori sono tenuti a cedere il posto ai mutilati ed invalidi, per i quali sono riservati posti in vettura (art. 27 della Legge 30.3.1971 n. 118) nonché agevolare le persone anziane, le donne incinte e/o con bambini e portatori di handicap;
- è consigliabile sorreggersi alle apposite maniglie o ad altri possibili appoggi, nel caso di passeggeri che rimangono in piedi;
- è vietato insudiciare e/o danneggiare parti della vettura o attrezzature di bordo;
- é vietato adottare comportamenti tali da arrecare in qualsiasi modo disagio, disturbo o danno alle persone;
- è vietato l’utilizzo improprio del segnale di richiesta fermata o del dispositivo di emergenza d’apertura porte;
- non è consentito esercitare attività pubblicitarie e/o commerciali, anche se a scopo benefico, senza il consenso di A.IR. S.p.A. per quanto di competenza;
- è vietato portare armi cariche, salvo che non si tratti di agenti di P.S. o equiparati, materiali esplodenti o infiammabili, acidi corrosivi, oggetti che presentano spigoli contundenti od appuntiti, colli ingombranti, oggetti comunque pericolosi o che possano provocare danno ai viaggiatori e alla vettura o, per qualsiasi ragione, riuscire molesti;
- non è consentito salire sull’autobus in stato di ebbrezza o in condizioni fisiche o psicofisiche tali da non consentirne il corretto utilizzo del servizio o da arrecare danno a se e ad altri;
- è vietato sporgersi dai finestrini o gettare oggetti dai medesimi.

2.3. Alla discesa:
- segnalare per tempo, in prossimità della fermata richiesta, l’ intenzione di scendere dalla vettura utilizzando il pulsante di prenotazione fermata;
- non è consentita la discesa fuori fermata.

2.4. É fatto comunque obbligo ai passeggeri di:
- attenersi a tutte le prescrizioni ed alle formalità relative ai controlli di sicurezza;
- rispettare scrupolosamente le istruzioni e le disposizioni di A.IR. S.p.A. nonché le indicazioni ricevute dagli Operatori in servizio;
- utilizzare le infrastrutture di trasporto seguendo puntualmente le regole prefissate – assieme a quelle del vivere civile - non compromettendo in alcun modo la sicurezza del viaggio ed i livelli di servizio per se stesso e per gli altri.
- non parlare all’autista durante la marcia dell’autobus;
- non occupare posti riservati senza averne titolo;
- utilizzare non più di un posto a sedere;
- non gettare rifiuti nel veicolo e dal finestrino;
- non sporcare, imbrattare, rimuovere o manomettere parti e apparecchiature del veicolo;
- non fare uso a bordo dell’autobus di sostanze alcoliche o stupefacenti;
- non questuare, mendicare, esercitare il mestiere di venditore, cantante o qualsiasi altra attività di spettacolo;
- non comportarsi in modo scandaloso ed offensivo per gli altri viaggiatori con gesti e/o parole;
- non distribuire oggetti, volantini, pubblicazioni anche gratuitamente se non dietro autorizzazione di A.IR S.p.A. che provvederà a darne adeguata informazione;
- non abbandonare il veicolo se non dietro espressa autorizzazione del personale di servizio;
- osservare le prescrizioni di viaggio comprese quelle che dovessero comportare impedimenti o restrizioni nell’esecuzione del trasporto, uniformandosi alle richieste ed agli avvertimenti del personale di servizio;
- usare ogni possibile precauzione per la propria e l’altrui incolumità, avvertendo immediatamente il personale di servizio in caso di pericolo;
- segnalare al personale di servizio la presenza di oggetti smarriti o dimenticati da altri viaggiatori
- segnalare l’ avvenuto smarrimento di oggetti;
- avvertire immediatamente il personale di servizio in caso di sinistro o di incidente.
- occupare il posto riportato sul proprio titolo di viaggio.
- limitare l'uso del cellulare per evitare inconvenienti alle apparecchiature elettroniche del veicolo.
- fornire le proprie esatte generalità, oltre alla residenza e al recapito, al personale addetto al controllo ed alle verifiche quando ne faccia richiesta per causa di servizio.
- obliterare il titolo di viaggio appena salito in vettura.

Art. 03 - DOCUMENTI DI VIAGGIO

3.1. Tariffe
L’ A.IR. S.p.A., insieme ad altre Aziende di trasporto della Regione, aderisce al sistema tariffario integrato “UNICO CAMPANIA”, gestito dall’omonimo Consorzio che cura il sistema tariffario e la distribuzione dei biglietti ed il marketing dei titoli di viaggio in tutta la Regione Campania. Tale sistema prevede che, con l’acquisto di un unico biglietto e durante la validità temporale dello stesso, ci si può spostare da una località di partenza ad una località di arrivo in tutto il territorio campano, anche attraverso l’utilizzo combinato dei servizi delle altre aziende aderenti. Le condizioni specifiche concernenti ogni titolo di viaggio sono riportate sul “Regolamento del Sistema Tariffario” e in sintesi a quanto riportato direttamente sul titolo di viaggio.
E’ necessario convalidare il biglietto su ogni mezzo utilizzato.Per mancanza o avaria delle apposite apparecchiature convalidare trascrivendo data e ora del viaggio.

3.2. Norme generali
- i passeggeri devono salire a bordo in condizioni normali già in possesso di regolare titolo di viaggio acquistato a terra;
- é possibile acquistare anche a bordo il biglietto a prezzo maggiorato, ma con la moneta spicciola contata - il conducente non è tenuto a fornire il biglietto all’utente che non si presenta con la moneta contata; -Il rilascio occasionale di biglietti a bordo, da parte del personale di guida, potrà essere effettuato solo nel caso vi sia disponibilità di posti a sedere;
- il documento di viaggio deve essere convalidato all’inizio del percorso ed in ogni caso prima di sedersi e prima di raggiungere la fermata successiva;
- dopo la convalida nelle apposite macchine obliteratrici, è opportuno verificare l’esattezza della timbratura (data, ora);
- in caso di errore o di macchinette obliteratrici fuori servizio, il biglietto deve essere annullato completandolo a penna con data e ora di utilizzo (salita);
- la durata, la validità e la normativa legata a ciascun titolo di viaggio è specificata sul titolo stesso; qualora il viaggio durasse oltre la validità indicata è necessario timbrare un nuovo biglietto - in particolare, i documenti di viaggio che richiedono la compilazione di dati a cura dell’interessato (abbonamenti settimanali e mensili), devono essere in regola con le istruzioni riportate sullo stesso;
- tutti i titoli di viaggio devono essere esibiti ogni qualvolta il personale di A.IR. S.p.A., adibito alla verifica, ne faccia richiesta;
- la tipologia dei biglietti e degli abbonamenti in corso e le relative tariffe sono stabilite, per competenza in materia, dalla Regione Campania, dagli Enti Locali concedenti e dalla A.IR. S.p.A., che vi provvedono con appositi atti amministrativi;
- il documento di viaggio deve essere conservato integro e riconoscibile per tutto il tempo della sua validità.
- In vigenza dell'obbligo della prenotazione non è possibile acquistare titoli di viaggio "liberi", in quanto è consentito usufruire del servizio solo in presenza di regolare prenotazione, condizione quest' ultima che si verifica contestualmente all' acquisto del biglietto;
- L'acquisto del titolo di viaggio presso le biglietterie deve avvenire in tempo utile per la partenza programmata;

3.3. Acquisto titolo di viaggio e prenotazione posto per i servizi interregionali per Roma
- La prenotazione del viaggio presso le Agenzie/Biglietterie aziendali di Avellino - Ariano Irpino - Grottaminarda, ovvero presso l'Agenzia Piccarozzi di Roma, nonché l'Agenzia Viaggi De Rosa di Avellino deve essere effettuata attraverso l' acquisto del titolo di viaggio di Corsa Semplice o di Andata e Ritorno per le corse regolarmente programmate. Il Cliente deve trovarsi presso il Terminal almeno 15 minuti prima della partenza. Qualora il Cliente acquisti un biglietto di andata e ritorno, valido 8 giorni, incluso il giorno di primo utilizzo, egli è tenuto a prenotare contemporaneamente anche il posto per il rientro;
- E' consentita, sia sul biglietto di C.S. che di A.R., esclusivamente una sola variazione della prenotazione, nel caso venga richiesta, presso le Biglietterie autorizzate, personalmente dal Cliente munito del titolo di viaggio originale, non meno di 24 ore prima della partenza programmata;
- Il Cliente che non ha prenotato può essere ammesso a bordo, solo se vi sono posti liberi, acquistando il biglietto dal conducente e versando una maggiorazione di €. 3,00.
- Qualora il cliente, per motivi propri non possa più partire per l'ora programmata, può chiedere la riconvalida del biglietto sulla stessa tratta, per il giorno e l'ora richiesti, sempreché vi sia disponibilità di posto. Tale riconversione deve essere fatta nei 40 minuti prima dell'ora prevista per la partenza, con un costo aggiuntivo di €. 3,00.

Art. 04 - TRASPORTO BAMBINI
- I bambini di statura inferiore ad un metro e che non occupano posti a sedere sono trasportati gratuitamente sempre che siano accompagnati da un viaggiatore adulto munito di valido titolo di viaggio, con esclusione dei servizi interregionali.
- Ogni viaggiatore non può accompagnare più di un bambino alle condizioni suddette.
- A.IR. S.p.A. é in ogni caso esonerata da obblighi e responsabilità di custodia dei minori.

Art. 05 - TRASPORTO BAGAGLI
5.1. Il passeggero ha diritto, a proprio esclusivo rischio e pericolo, al trasporto gratuito non custodito di un piccolo bagaglio a mano da trattenere con sé, e da essere sistemato negli appositi scomparti nel veicolo, senza ingombrare od arrecare disturbo agli altri viaggiatori.
Il bagaglio diverso dovrà essere sistemato dal passeggero, a proprio esclusivo rischio e pericolo, nel bagagliaio del veicolo, sempre che la disponibilità di spazio lo consenta.
Il personale della Società non effettua servizio bagagli con relativa registrazione.
Il bagaglio non è assicurato, non è affidato al personale della Società, non è custodito e viaggia a rischio e pericolo esclusivi del passeggero.
A giudizio insindacabile del personale, l'imbarco dei bagagli e/o colli può essere limitato o sospeso in caso di ravvisate esigenze tecniche.
La Società non risponde né del bagaglio deposto dal passeggero nel bagagliaio del veicolo, né del bagaglio trattenuto a sé dal passeggero, né del bagaglio dimenticato e lasciato dal proprietario sul veicolo.
La Società non assume alcun incarico ed alcun impegno per il trasporto dei bagagli, e, pertanto, essa resta assolta da ogni responsabilità per il caso di bagaglio trasportato che resti, scambiato, rubato o smarrito.
La Società vieta il trasporto di merce e mercanzie di qualsiasi genere.
In ogni caso, il limite risarcitorio per perdita o furto di bagaglio non potrà superare quello di € 6,20 a Kg. previsto dagli art. 411, 412 del Codice della Navigazione
5.2. È proibito trasportare bombole di gas compressi, disciolti o liquefatti e comunque materie esplosive, infiammabili, nocive o contaminanti. I contravventori saranno denunciati a norma di legge.

Art. 06 - TRASPORTO ANIMALI
- E’ consentita la salita nel veicolo esclusivamente dei cani guida di non vedenti, a cui è consentito il trasporto gratuito, purché dotati di museruola a maglie fitte e tenuti al guinzaglio;
- se l’animale insudicia il mezzo durante il trasporto, la persona che lo accompagna è tenuta a risarcire il danno - il rilevamento, da parte del personale aziendale, del mancato rispetto delle norme sopra citate, comporta l’ allontanamento dell’animale e l’ interruzione del viaggio senza diritto di rimborso del biglietto pagato;
- al passeggero accompagnatore del cane, può essere chiesto di allontanare l’animale, senza diritto al rimborso del biglietto, in caso di pregiudizio della sicurezza dei passeggeri, del personale o del mezzo e qualora arrechi in qualsiasi modo disturbo ai viaggiatori.
- E’ consentito, inoltre, il trasporto di animali di piccola taglia in appositi contenitori omologati e previo pagamento del biglietto.

Art. 07 - RIMBORSO DOCUMENTI DI VIAGGIO
Il biglietto non usufruito per la corsa prenotata non è rimborsabile.
In caso di variazione delle tariffe o delle tipologie di biglietti, i possessori di titoli di viaggio possono richiedere la sostituzione previa integrazione dei titoli di viaggio non utilizzabili purché esercitino tale facoltà entro un anno dalla data di variazione delle tariffe (art. 1679 C.C.). La Società ha la facoltà e diritto di modificare o integrare attraverso disposizioni di servizio la normativa legata al rimborso dei titoli di viaggio.

Art. 08 - CONTROLLI A BORDO AUTOBUS
Fatte salve le eventuali conseguenze di legge, possono essere esclusi dal trasporto ed allontanati, senza diritto ad alcun risarcimento, i passeggeri molesti e quelli che non prestano ascolto alle osservazioni ed agli inviti del Personale di servizio tendenti al rispetto delle norme di trasporto.
Il passeggero è tenuto, quando gli viene richiesto, ai sensi dell’art. 40 della Legge Regionale nr. 30 del 02/11/1998 e successive modificazioni, integrazioni e sostituzioni, a fornire e documentare le proprie generalità agli Agenti accertatori della Società, i quali nell’esercizio delle loro funzioni sono persone incaricate di un pubblico servizio e, quindi, tutelate dall’art. 336 e seguenti del Codice Penale.
Chiunque ad un controllo, risulti essere sprovvisto di valido titolo di viaggio (biglietto e abbonamenti non timbrati, scaduti o non accompagnati dai documenti richiesti) è passibile di sanzione amministrativa, come stabilito dalle vigenti leggi e regolamenti.
I passeggeri non in grado di presentare valido documento di viaggio al momento del controllo saranno tenuti, oltre al pagamento del biglietto a tariffa ordinaria tra i capilinea della corsa effettuata, anche al pagamento di una sanzione amministrativa nella misura prevista dai regolamenti vigenti.
I passeggeri in possesso di biglietto o abbonamento contraffatto dovranno corrispondere il prezzo del biglietto o abbonamento falsificato e saranno soggetti a sanzione amministrativa nella misura prevista dai regolamenti vigenti; inoltre, poiché la contraffazione costituisce reato, verrà inoltrata denuncia alla Magistratura ai sensi degli artt. 462 e 465 del Codice Penale.
Gli Agenti incaricati al controllo hanno il potere ed il dovere di impedire ogni turbativa al pubblico servizio, di accertare e di fare rapporto di illeciti penali e/o amministrativi e di ogni altro atto o fatto che possa arrecare danno alla Società - qualora il viaggiatore si rifiuti di fornire e dimostrare le proprie generalità, potrà essere accompagnato al vicino posto di Polizia per gli accertamenti del caso. Ai fini della esatta individuazione del trasgressore gli Agenti accertatori possono pretendere l’esibizione di documento di identificazione e possono avvalersi dei poteri attribuiti loro dall’art. 13 della Legge dello Stato 24.11.1981 n. 689 (assunzione di informazioni, ispezione di cose, rilievi) e dell’art. 40 della Legge Regionale nr. 30 del 02/11/1998 e successive modificazioni, integrazioni e sostituzioni.

Art. 09 - SANZIONI AMMINISTRATIVE - applicazione
I signori viaggiatori sono tenuti ad esibire il documento di viaggio ad ogni richiesta del personale di servizio e a fornire le proprie esatte generalità, oltre alla residenza ed al recapito, al personale addetto al controllo ed alle verifiche quando ne faccia richiesta per causa di servizio. I signori viaggiatori sprovvisti di biglietto o non obliterato o muniti di documento di viaggio comunque non valido al momento della salita, saranno soggetti oltre al pagamento del biglietto anche ad una sanzione amministrativa così come previsto dalla Legge Regionale. La sanzione amministrativa a carico dei Clienti che circolano sprovvisti di regolare titolo di viaggio, con titolo di viaggio non regolarmente convalidato o di importo non adeguato, con titolo di viaggio scaduto, contraffatto o alterato, è fissata dalla Legge e prevede oltre al pagamento della corsa evasa anche l’importo previsto dalle norme in vigore a titolo di sanzione amministrativa (8/2003 e L.R. 13/1998). Le violazioni citate comportano l’applicazione della sanzione amministrativa nella seguente misura: a) il pagamento dell'importo relativo alla tariffa di corsa semplice per il servizio già usufruito; b) la sanzione amministrativa è pari a 100 volte la tariffa ordinaria in vigore relativa alla prima fascia tariffaria e, comunque, non inferiore ad Euro 77,00; l’importo della sanzione è arrotondato a €. 0.50 superiori; c) il pagamento dell' importo corrispondente al valore del titolo abusivamente utilizzato, nel caso di utilizzo di titolo di viaggio contraffatto o alterato, oltre a quanto previsto dalla lettera b) e fatta salva l’azione penale.

Art. 10 - SANZIONI AMMINISTRATIVE
Importi - Modalità di pagamento
La Società in applicazione della Legge Regionale 13/98 ha fissato gli importi delle sanzioni amministrative nelle seguenti misure:
- €. 36,60 oltre alla tariffa evasa, per coloro che conciliano direttamente all’ Agente accertatore oppure effettuano il pagamento all’ atto della contestazione o notificazione, al verificatore o presso gli Uffici Aziendali di A.IR. S.p.A., o anche a mezzo di versamento in c/c postale;
- €. 36,60 oltre la tariffa evasa, per coloro che effettuano il pagamento entro 60 giorni dalla contestazione o notificazione del verbale , con aggiunta delle spese di notifica;
- €. 132,00 oltre la tariffa evasa, per chi effettua il pagamento oltre il 60° giorno dalla data di contestazione o notificazione con aggiunta delle spese di notifica.
La sanzione amministrativa non viene applicata per coloro che non sono in grado di esibire al momento dell’accertamento il regolare abbonamento di tipo personale, a condizioni che lo esibiscano agli Uffici della Società entro i tre giorni successivi l'accertamento dell'infrazione. Qualora non venga effettuato il pagamento dell’importo dovuto entro i termini previsti, sarà emessa ordinanza d’ingiunzione di pagamento della sanzione amministrativa intera maggiorata, oltre al costo del biglietto, delle spese di notifica e delle spese amministrative. L’ordinanza d’ingiunzione costituisce titolo esecutivo per la riscossione coattiva, a mezzo di ruolo esattoriale, delle somme dovute.

Art. 11 - SANZIONI AMMINISTRATIVE - Ricorsi
Contro l’ordinanza di ingiunzione di pagamento, gli interessati possono proporre opposizione davanti al Giudice di Pace entro il termine di 30 giorni dalla notifica del provvedimento - l’opposizione si propone mediante ricorso, al quale deve essere allegata l’ordinanza notificata (artt. 22 e 22 bis Legge 689/81).
L’interessato ha facoltà, entro 30 giorni dalla data di contestazione o dell’eventuale notificazione della violazione, di far pervenire all’Azienda scritti difensivi e documenti chiedendo di essere sentito (art. 18 Legge 689/81).

Art. 12 - ORARI E COINCIDENZE
La Società si riserva la facoltà di cambiare gli orari di partenza ed arrivo delle varie corse. Sarà fatto il possibile perché le variazioni vengano preventivamente comunicate al pubblico mediante appositi avvisi.
La Società è assolta da ogni responsabilità per mancate coincidenze dovute a ritardi od altre cause. La Società, qualora abbia adottato tutte le misure idonee ad evitare il pregiudizio, risponde dei sinistri che colpiscono il passeggero dal momento della salita nell’autobus fino alla discesa salvo quelli causati per negligenza dello stesso viaggiatore.

Art. 13 - SMARRIMENTO DI OGGETTI PERSONALI
Il passeggero può rivolgersi agli uffici della Società per informarsi in merito a oggetti che lo stesso ritiene di aver smarrito e/o dimenticati a bordo dei mezzi aziendali. In ogni caso la Società resta assolta da ogni responsabilità per eventuali smarrimenti di oggetti a bordo dei veicoli e nelle strutture aziendali.

Art. 14 - SCIOPERO TRASPORTO PUBBLICO
Gli accordi raggiunti tra A.IR. S.p.A. e le varie organizzazioni sindacali dei lavoratori, in ossequio alla normativa vigente, prevedono che in caso di sciopero del settore trasporti, indipendentemente dalla natura, causa e durata dell’astensione, dovrà essere garantita l’effettuazione dei servizi rientranti nelle fasce orarie concordate : dalle ore 06,00 alle ore 08,00, dalle ore 13,00 alle ore 15,00 e dalle ore 17,00 alle ore 19,00.
In ogni caso di astensione dal lavoro per scioperi di qualsiasi natura e durata, A.IR. S.p.A. si impegna a darne ampia informazione tramite Avviso al Pubblico e comunicazioni reperibili presso i principali punti di vendita, sul sito www.air-spa.it. ovvero a bordo degli autobus.

Art. 15 - INFORTUNI SUI MEZZI
In caso di infortuni, cadute o incidenti verificatosi a bordo di veicoli, i passeggeri devono segnalare immediatamente il danno subito al Conducente e successivamente alla Società con lettera raccomandata A.R. indirizzata ad A.IR. S.p.A., via Fasano, Zona Industriale, 83100 Avellino.
La denuncia deve contenere la descrizione del fatto, l’eventuale numero di matricola della vettura, il nominativo e l’indirizzo degli eventuali testimoni ed eventuale certificato medico. Il servizio aziendale competente provvederà a denunciare l’ infortunio alla Compagnia Assicuratrice, la quale nei tempi che normalmente ricorrono per procedere alla liquidazione dei sinistri, provvederà all’ indagine e nell’ eventualità al risarcimento dei danni. La Società è in ogni caso esonerata da obblighi e responsabilità nel caso di danni subiti nella fase di attesa del bus ed una volta ultimata la fase di normale discesa dal bus alla fermata.

Art. 16 - INFORMAZIONI, SUGGERIMENTI E RECLAMI
Per qualsiasi informazione relativa ai servizi offerti ed alle modalità di erogazione il passeggero può fare riferimento agli Uffici Informazioni della Società, presso le strutture fisse aziendali. Per eventuali irregolarità relative ai servizi offerti è possibile inoltrare reclamo attraverso le seguenti modalità:
- di persona: presso gli Uffici Informazioni aziendali tutti i giorni feriali - dalle ore 08,00 alle ore 13,00;
- telefonicamente: il reclamante può contattare l’Ufficio Informazioni di A.IR. S.p.A. al numero 0825/204250 tutti i giorni feriali dalle ore 08,00 alle ore 13,00;
- a mezzo di comunicazione scritta: da inviare tramite fax al nr. 0825/204217, oppure tramite e-mail all’indirizzo air@air-spa.it, o tramite posta ad A.IR. S.p.A., via Fasano, Zona Industriale, località Pianodardine - 83100 Avellino.
Entro 30 giorni dalla data di ricevimento della comunicazione scritta o della presentazione verbale o telefonica del reclamo, la Società invia risposta scritta al reclamante.
Qualora non fosse possibile fornire una risposta risolutiva entro 30 giorni, l’Azienda si impegna, comunque, ad informare il Cliente sullo stato di avanzamento del reclamo e sui tempi previsti di risoluzione.
A.IR. Autoservizi Irpini S.p.A. con Socio Unico accoglie richieste e suggerimenti tesi al miglioramento del servizio erogato nelle modalità sopra indicate.


Turismo accessibile

Già da diversi anni l'A.IR. Autoservizi Irpini S.p.A. con Socio Unico ha assunto l'impegno per un costante e progressivo miglioramento delle condizioni di accessibilità di mezzi e infrastrutture del trasporto pubblico, perché ne possano fruire in autonomia e sicurezza anche le persone con disabilità, ed è stato sottoscritto un Protocollo d'Intesa con le Associazioni dei disabili per l'accessibilità e la fruibilità in autonomia dei servizi di mobilità cittadina (CTI-ATI S.p.A.). In piena coerenza con questo percorso l'A.IR. Autoservizi Irpini S.p.A. con Socio Unico sta valutando modalità e strumenti da attuare per un progressivo miglioramento dell'accessibilità e fruibilità di impianti, mezzi e strutture della mobilità urbana.

Accessibilità dei servizi di superficie e servizi dedicati (CTI-ATI S.p.A.)
L'accessibilità del servizio di superficie all'utenza con una diversa abilità motoria è facilitata da un parco autobus dell'azienda urbana (CTI-ATI S.p.A.) rinnovato per oltre il 70% con vetture equipaggiate di pedana mobile per la salita delle sedie a ruote e area attrezzata per il loro ancoraggio.




[Salta all'Inizio della Pagina]